Natura e Paesaggio

TRA TERRA ED ACQUA

Il Basso Veronese offre svariati percorsi naturalistici ricavati in un territorio che per secoli è rimasto quasi del tutto intatto.
‚Äč

Palude del Brusà – Cerea. Anch’essa in un paleoalveo dell’Adige occupato poi dal fiume Menago, si estende per circa 30 ettari. La palude è gestita dall’Associazione Naturalistica Valle del Brusà; l’orario di visita è il secondo sabato del mese e l’ultima domenica del mese sia al mattino che al pomeriggio con guida. Possibilità di altri orari contattando l’associazione (Tel. 0442/91709)

Palude del Busatello – San Pietro in Valle Gazzo Veronese. E’ gestita dal WWF e viene alimentata da un corso d’acqua artificiale. Si estende per circa 81 ettari. Gestita e controllata dal WWF è aperta il mercoledì e il venerdì per visite guidate. Possibilità di noleggio biciclette (tel. 0368/7272884 o contattando Pietro Greggio tel. 0442/550300)

Palude della Pellegrina – Isola della Scala e Nogara. E’ una palude privata ma lungo il suo perimetro si snoda un piacevole percorso arginale. E’ possibile una visita contattando il Consorzio di Bonifica Agro Veronese Tartaro Tione Conagro (tel. 045/8004392).

Parco Valle del Menago – Salizzole – Bovolone. E’ un tipico parco ambientale aperto a tutti dove si è ricreato il tipico ambiente umido di pianura. Al suo interno è stato pure riprodotto un villaggio archeologico. Possibilità di visite guidate contattando lo I.A.T. Informazioni Accoglienza Turistica di Bovolone (tel. 045/6901489) 

 

 

 

Galleria Foto